Gestione di Assemblee Elettive


La gestione di Assemblee Elettive richiede un'attenzione particolare perchè sono in gioco interessi importanti ed è necessario rispettare sia gli statuti delle organizzazioni che il codice civile in materia di Assemblee.

Telemeeting Italia ha maturato una vasta esperienza nel settore ed è in grado di proporre diverse soluzioni per la gestione di questo particolare tipo di assemblee.

Anche se il codice civile in materia di diritto societario impone il voto palese per la nomina delle cariche sociali delle società, nel caso di associazioni, molti statuti prevedono l'adozione del voto segreto.

Il rispetto del voto segreto, però, può trovarsi in contrasto con la gestione della partecipazione in assemblea di delegati portatori di voti plurimi in ragione di una maggiore rappresentatività, oppure di deleghe da parte di altri soci.

Per conciliare yutti i vincoli imposti dalle diverse normative Telemeeting Italia propone diverse soluzioni per la gestione delle votazioni per l'elezione delle cariche sociali (Presidente, Consiglio di amministrazione, Collegio dei revisori, Collegio dei Probiviri, ecc.).

La soluzione principale è costituita dall'utilizzo del telecomando Telemeeting (in pratica un televotatore o televoter) che viene precaricato dei voti che ciascun delegato porta in assemblea. La votazione può avvenire in vario modo. La più semplice è quella che prevede che i diversi candidati vengano presentati uno per volta e che i delegati esprimano il voto favorevole tramite il telecomando. Al termine delle diverse votazioni viene proiettato in tempo reale l'esito dello scrutinio elaborato tenendo presente le regole statutarie, es. ciascun delegato può esprimere un numero limitato di voti favorevoli e nel caso in cui le sue preferenze siano superiori può essere annullata la sua intera votazione oppure vengono annullati i soli voti in eccesso.

Nel caso in cui il numero di candidati sia molto elevato la procedura sopra descritta può essere considerata troppo lunga e si può adottare una procedura abbreviata. I candidati vengono presentati in varie schermate con un massimo di 7 candidati e vengono effettuate più votazioni. es per 40 candidati le votazioni si possono ridurre a 6. In ciascuna votazione il delegato può espripere tutte le preferenze che desidera mantenendo, però il vincolo del numero massimo di voti favorevoli nell'intera tornata di votazioni.

Anche in questo caso viene calcolato in tempo reale lo scrutinio finale che tiene conto di tutte le regole imposte dallo statuto

I tempi di votazione risultano particolarmente brevi, l'affidabilità del sistema è totale e ciascun delegato ha la possibilità di controllare la correttezza del voto registrato dal computer grazie alla funzionalità "voto in risposta".





Esiste un'altra possibilità di votazione per garantire non solo il voto segreto, ma anche il possibile ricalcolo manuale dei voti in caso di contestazione. Questa modalità viene definita "Urna elettronica". ...














Gestione di Assemblee Elettive


La gestione di Assemblee Elettive richiede un'attenzione particolare perchè sono in gioco interessi importanti ed è necessario rispettare sia gli statuti delle organizzazioni che il codice civile in materia di Assemblee.

Telemeeting Italia ha maturato una vasta esperienza nel settore ed è in grado di proporre diverse soluzioni per la gestione di questo particolare tipo di assemblee.

Anche se il codice civile in materia di diritto societario impone il voto palese per la nomina delle cariche sociali delle società, nel caso di associazioni, molti statuti prevedono l'adozione del voto segreto.

Il rispetto del voto segreto, però, può trovarsi in contrasto con la gestione della partecipazione in assemblea di delegati portatori di voti plurimi in ragione di una maggiore rappresentatività, oppure di deleghe da parte di altri soci.

Per conciliare yutti i vincoli imposti dalle diverse normative Telemeeting Italia propone diverse soluzioni per la gestione delle votazioni per l'elezione delle cariche sociali (Presidente, Consiglio di amministrazione, Collegio dei revisori, Collegio dei Probiviri, ecc.).

La soluzione principale è costituita dall'utilizzo del telecomando Telemeeting (in pratica un televotatore o televoter) che viene precaricato dei voti che ciascun delegato porta in assemblea. La votazione può avvenire in vario modo. La più semplice è quella che prevede che i diversi candidati vengano presentati uno per volta e che i delegati esprimano il voto favorevole tramite il telecomando. Al termine delle diverse votazioni viene proiettato in tempo reale l'esito dello scrutinio elaborato tenendo presente le regole statutarie, es. ciascun delegato può esprimere un numero limitato di voti favorevoli e nel caso in cui le sue preferenze siano superiori può essere annullata la sua intera votazione oppure vengono annullati i soli voti in eccesso.

Nel caso in cui il numero di candidati sia molto elevato la procedura sopra descritta può essere considerata troppo lunga e si può adottare una procedura abbreviata. I candidati vengono presentati in varie schermate con un massimo di 7 candidati e vengono effettuate più votazioni. es per 40 candidati le votazioni si possono ridurre a 6. In ciascuna votazione il delegato può espripere tutte le preferenze che desidera mantenendo, però il vincolo del numero massimo di voti favorevoli nell'intera tornata di votazioni.

Anche in questo caso viene calcolato in tempo reale lo scrutinio finale che tiene conto di tutte le regole imposte dallo statuto

I tempi di votazione risultano particolarmente brevi, l'affidabilità del sistema è totale e ciascun delegato ha la possibilità di controllare la correttezza del voto registrato dal computer grazie alla funzionalità "voto in risposta".





Esiste un'altra possibilità di votazione per garantire non solo il voto segreto, ma anche il possibile ricalcolo manuale dei voti in caso di contestazione. Questa modalità viene definita "Urna elettronica"......