Assemblea Straordinaria della FIGC


I circa 300 delegati votano con il terminale del sistema di votazione elettronica Telemeeting®


Circa 300 delegati in rappresentanza di sette Leghe/componenti della FIGC si sono dati appuntamento a Roma per l'approvazione del nuovo statuto che ha ripreso alcune indicazioni fornite dal CONI.

I delegati sono stati accolti ad una postazione di Accredito computerizzato dove hanno ricevuto un badge colorato (in funzione della lega/componente di appartenenza), un biglietto di ammissione con l'indicazione del peso del proprio voto (differenziato in funzione della lega/componente di appartenenza), ed un terminale TELEMEETING® per la votazione elettronica.

Sul tavolo della presidenza erano posizionati monitor sui quali era possibile seguire l'andamento degli accrediti per il raggiungimento del quorum costitutivo (raggiunto ben prima dell'orario stabilito). Ad inizio assemblea il presidente Abete ha aperto i lavori mostrando il numero di voti presenti e la distribuzione per Componente e Lega di appartenenza, successivamente, espletate le dovute formalità, ha preso la parola per illustrare i contenuti delle modifiche statutarie proposte e gli effetti di tali modifiche. Dopo l'intervento dei rappresentanti delle singole leghe/componenti, sono iniziate le votazioni per singolo articolo/comma.



Un'assemblea con elaborazioni complesse


Telemeeting Italia ha fornito l'intero sistema di accredito, le 24 assistenti al voto e di sala (hostess), il sistema di votazione elettronica e la regia per la gestione delle presentazioni.

Dal punto di vista tecnico l'assemblea della FIGC presenta alcune caratteristiche che la rendo piuttosto complessa.

Innanzitutto il data base della FIGC è composto, di fatto, da sette differenti data base con caratteristiche diverse in funzione della lega/componente. Es. nel caso di società di Serie A o B la società sportiva indica il titolare e l'eventuale sostituto, nel caso di calciatori o allenatori i sostituto non sono legati ad una società sportiva, mentre nel caso dell'Associazione Italiana Arbitri non esistono sostituto. Ciò comporta la necessità di dover trattare ciascuna tipologia di accredito in maniera differente.

I delegati sono stati accreditati presso una reception computerizzata composta da 8 postazioni dotate di stampante dove ricevevano un biglietto di Accredito contenente tutte le informazioni sulla partecipazione all'Assemblea oltre all'indicazione del peso di voto assegnato ed un codice a barre di identificazione, un badge con codice a barre colorato diversamente in funzione della lega/componente di appartenenza ed un terminale di votazione anche esso dotato di codice a barre.

Per i delegati registratisi il giorno precedente il terminale di votazione non veniva consegnate. A tal fine sono state previste altre due postazioni dotate di pistola laser per la lettura del badge in grado di assegnare immediatamente il terminale di voto ed aggiornare il sistema di accredito per identificare la presenza del delegato.

I delegati votavano con il terminale di voto avendo una quindicina di secondi per votare.

La complessità maggiore consisteva nel calcolo in automatico dell'approvazione di ciascun singolo articolo.

Infatti lo statuto di FIGC prevede che per l'approvazione di ciascuna modifica statutaria è necessario il parere favorevole dei tre quarti dei voti di tutti i delegati e di almeno un terzo dei voti dei delegati di ciascuna componente.

Questo complesso meccanismo implica la necessità di effettuare calcoli piuttosto complessi dovendosi verificare la contemporanea soddisfazione di ben sette diverse condizioni calcolate su gruppi di votanti. Ovviamente tutto questo in tempo reale.

La rappresentazione dei risultati veniva fatta su due videate. La prima di tipo classico dove appariva l'eventuale raggiungimento del quorum deliberativo, mentre la seconda videata riportava i voti favorevoli di ciascuna componente/Lega con l'indicazione in verde o rosso del raggiungimento della condizione per quella Lega/componente e l'indicazione "Approvato" (se tutte le condizioni si erano verificate) o "Respinto" nel caso che anche una sola delle condizioni non erano state soddisfatte.