L’edizione 2010 del Festival di Sanremo ha battuto tutti record di ascolto grazie al grande successo riscosso dalla conduttrice Antonella Clerici.

Come per l’edizione precedente le votazioni delle prime due serate sono state affidate ad una giuria demoscopica costituita da 300 giurati opportunamente selezionati dalla IPSOS come campione significativo del pubblico che acquista musica (CD e concerti).

I 300 giurati (diversi per ciascuna serata per un totale di 600 giurati) occupavano la balconata del teatro Ariston ed avevano la possibilità di assegnare a ciascuna canzone un voto da 1 a 10.

I giurati votavano con l’ausilio del telecomando Telemeeting Campus appeso al collo esprimendo un voto da 1 a 10.

I voti venivano raccolti da una postazione blindata e presidiata da un notaio per la verifica del corretto andamento delle procedure di voto.

Tecnicamente è stato allestito un doppio sistema in grado di raccogliere autonomamente i voti su due diversi computer garantendo il backup totale dell’impianto di votazione.

I risultati della giuria demoscopica sono stati totalmente in linea con il gradimento del pubblico e con i giudizi degli esperti nei giorni successivi.



Guarda il video